Widmann e Rainio vincono la tappa IXs Downhill Cup di Pila

È ancora una splendida giornata di sole ad accogliere i rider che hanno dato vita alla tappa finale dell’Isx European Downhill Cup, oggi, a Pila (Valle d’Aosta; Italia), al termine di tre giorni di alto livello tecnico e prestazioni cronometriche di assoluta eccellenza. La vittoria di tappa va alla pluricampionessa azzurra, l’altoatesina Veronika Widmann e al finlandese Onni Rainio; il memorial Ettore Bettega è stato assegnato alla statunitense Taegan Heap.

Topeak

Elite * Si conferma nettamente in vetta alla classifica l’altoatesina Veronika Widmann (4’23”393), che mette in fila un terzetto di svizzere: Lisa Baumann (4’32”831), Ramona Laura Kupferschmied (4’44”670) e Jolanda Kiener (4’50”065). Al maschile, stravolto l’ordine d’arrivo rispetto alle qualifiche di ieri. A spuntarla è il finlandese Onni Rainio (3’48”620; ieri 4°), che precede l’olandese Tristan Botteram (3’49”077; 6°) e il norvegese Simen Smestad (3’49”077; 18° nelle qualifiche). Sfortunati i migliori del giorno precedente: l’azzurro Stefano Introzzi (3°) e lo svizzero Lutz Weber (2°) hanno entrambi forato, concludendo, ovviamente, distanti dalle zone di vertice, mentre il capoclassifica del giorno precedente, l’elvetico Yannick Baechler ha concluso in 5° posizione, attardato di 2”292.

Pro Master * Conclude terzo il campione europeo di categoria, Paolo Alleva (4’18”633), e vittoria che va al tedesco Benjamin Herold (4’10”969) sul belga Jelis Hemelsoen (4’16”633).

Pro U19 * Alla svizzera Emma Iten (4’56”926) il successo davanti alla bulgara Denitsa Tosheva (6’24”372). Al maschile, bella vittoria del vice campione europeo e bronzo ai Mondiali, nonché tricolore assoluto e di categoria, Davide Cappello (3’53”254), che ha la meglio sul britannico Jack Piercy (3’57”524) e al croato Frane Medic (3’57”823).

Pro U17 * A imporsi è la statunitense Teagan Heap (4’52”028), rider che s’aggiudica anche il memorial Bettega; l’atleta ‘stelle-e-strisce’ ha preceduto l’olandese Minu Stoffers (4’55”803) e l’italiana Sandy Quinci (5’17”319). In campo maschile, primo e terzo gradino del podio vestono il tricolore, grazie a Christian Hauser (3’49”226) e Lorenzo Mascherini (3’56”661), mentre la piazza d’onore va al canadese Ryan Griffith (3’56”731).