Un poker per la corona di Internazionali: Luca Braidot difende la leadership a La Thuile

Grande incertezza nella classifica Uomini Open di Internazionali d’Italia Series in vista dell’atto finale di sabato 25 giugno in Valle d’Aosta. Quattro atleti in 18 punti: Braidot, Colledani, Fontana e Avondetto

Topeak

Luca Braidot e Nadir Colledani 140Filippo Fontana 130, Simone Avondetto 122: nella classifica Open maschile di Internazionali d’Italia Series regna l’incertezza in vista dell’atto finale in programma sabato 25 giugno a La Thuile, in Valle d’Aosta.

Se da una parte Braidot è chiaramente l’atleta più titolato a livello internazionale del lotto dei contendenti, forte dei piazzamenti di prestigio conquistati in Coppa del Mondo e nelle rassegne continentali e mondiali, i suoi più giovani connazionali hanno dimostrato di avere le carte in regola per provare a sovvertire il pronostico.

“Rispetto ai miei avversari, non ho mai pedalato sul circuito di La Thuile, in compenso la condizione è buona”, ha ammesso Braidot. – “Vincere per la prima volta la classifica assoluta di Internazionali d’Italia Series è un obiettivo della mia stagione, e sarebbe molto importante anche per il mio team, per via del fascino e dell’importanza acquisita dal circuito. Sarà una bella sfida”.

La classifica finale di Internazionali d’Italia Series fa gola anche al Campione d’Italia Nadir Colledani (MMR Factory), vincitore quest’anno al Marlene Südtirol Sunshine Race di Nalles ma reduce da un periodo di inattività a causa del Covid-19. 

“Luca è un avversario molto forte, oltre che uno dei miei migliori amici – ha spiegato Colledani, friulano come il rivale – ma non vado a La Thuile per fare la comparsa nonostante non sia al meglio. Il Covid mi ha debilitato molto ma finalmente sto riuscendo ad allenarmi in maniera efficace. Sarà dura conquistare la maglia di Internazionali d’Italia Series ma venderò cara la pelle perché parliamo di uno dei circuiti più importanti in Europa. I giovani? I risultati di Coppa del Mondo parlano chiaro: da inizio stagione Avondetto e Fontana sono costantemente al vertice della categoria U23. Sono già competitivi tra gli Elite e saranno certamente protagonisti anche a La Thuile”.

Saranno proprio Fontana e Avondetto a rappresentare la pattuglia dei guastatori a La Thuile MTB Race. I due si contenderanno anche la leadership nella categoria U23, anche se Avondetto ha chiaramente un conto in sospeso con la località valdostana: nel 2021, un guaio meccanico non gli consentì di giocarsi fino in fondo le chance di successo finale a Internazionali d’Italia Series.

Sarà presente in Valle d’Aosta anche Gerhard Kerschbaumer (Team Specialized), in crescita di condizione nelle ultime uscite ma fuori dai giochi per quanto concerne la vittoria finale. Per l’altoatesino l’obiettivo è conquistare un successo di tappa e incamerare punti preziosi per il ranking UCI in un evento di livello HC. 

Programma diviso su tre giorni per l’edizione 2022 di La Thuile MTB Race: nella giornata di venerdì 24 giugnodalle 16.00 alle 18.00 si terranno i Campionati Italiani giovanili di Cross Country Eliminator. La giornata di sabato 25 giugno sarà invece totalmente dedicata a Internazionali d’Italia Series con la gara Uomini JR alle 10.30, le competizioni femminili (JR ed Open) alle 12.30 e la prova Uomini Open alle 15.00. Domenica chiusura con le competizioni giovanili di Cross Country (Uomini Esordienti alle 09.00Donne Esordienti alle 10.00Donne Allieve alle 11.00 e Uomini Allievi alle 12.30) e con i Campionati Italiani di XC Eliminator (categorie internazionali), dalle 15.30 alle 18.00