Freeride-Enduro mountain bike news 2017

Home\Freeride-Enduro
EWS: Ravanel e Masters vincono la battaglia di Rotorua

Nemmeno le più imprevedibili condizioni meteo hanno fermato Cecile Ravanel e Wyn Masters dall’aggiudicarsi la prima Enduro World Series 2017, la Giant To a Enduro in Nuova Zelanda. Una vera battaglia contro gli elementi. 

La violenta pioggia scatenatasi la mattina del giorno di gara ha trasformato l’evento di apertura del Crankworx di Rotorua in una delle più imprevedibili e incerte gare di sempre. Il terreno davvero perfetto siano alla vigilia di gara si è trasformato in un elemento con il quale combattere per le 7 ore della competizione. A pagarne lo scotto più grosso i top 30 uomini che hanno preso il via sotto il diluvio. 

In questo scenario il fattore campo ha giocato un ruolo davvero importante con i kiwi Wyn Master (GT Factory Racing), Matt Walker e il fratello di Wyn, Eddie master che si son aggiudicati tutti i gradini del podio, davvero impassibili di fronte alle avversità del meteo e del percorso. 

A fine gara Wyn ha dichiarato: “Oggi ho affrontato delle speciali che non avevo mai visto in queste condizioni. Le radici inghiottivano letteralmente bici e rider. Nonostante alcune cadute sono riuscito a essere regolare e vincere, facendo fade al mio nome” (Wyn si pronuncia come win=vittoria in inglese n.d.r). 

Tra le donne è stata ancora una volta Cecile Ravanel (Commencal Vallnord Enduro Team) a essere inarrestabile. Solo Katy Winton (Trek Factory Racing) ha interrotto il dominio totale di Cecile vincendo la sua prima speciale in EWS. A completare il podio Ines Thoma (Canyon Factory Enduro Team) che con una gara costante chiude seconda e Anita Gehrig (Ibis Cycles Enduro Race Team) con una solida terza piazza.

Cecile dice: “Ero un po testa stamattina, vengo dal sud della Francia e da noi se piove non si va in bici, non ci sono mai condizioni simili, ma alla fine mi sono divertita e sono felice”.

Al debutto la categoria Master donne ha visto la vittoria della Neo Zelandese Melanie Blomfeld, con Mary Mcconneloug seconda e Sarah Beadel terza. Ancora una vittoria nella Master maschile per Karin Amour (BH-Miranda Racing Team) davanti a Sean McCaroll e Nigel Page (Chain Reaction Cycles Mavic). 

Unica atleta a competere nella U21 donne, Martha Gill non si è certo risparmiata facendo segnare tempi di tutto rispetto che le sarebbero valsi la 15 posizione tra le donne. E’ il cileno Pedro Burns il vincitore della U21 Uomini con Killian Callaghan e il local Lucas Cole a completare il podio. 

La vittoria di Wyn ha portato in casa GT i punti necessari per vincere la classifica Team davanti al Canyon Factory Enduro Team e il team Ibis Cycles Enduro Race . 

La EWS attraversa adesso il mare della Tasmania sino a Derby in Australia per il secondo appuntamento della stagione, il Shimano Enduro Tasmania fissato pe rio 9 aprile. 

    Condividi