Mondiali XCO, Teocchi tredicesima tra le donne mountain bike news 2017

Home\Worlds 2017
Mondiali XCO, Teocchi tredicesima tra le donne

Nella gara iridata maschile élite a Cairns, Stephane Tempier chiude al 15° posto mentre Marco Aurelio Fontana è 21°

Chiara Teocchi

E' arrivato da Chiara Teocchi il miglior risultato del Team Bianchi Countervail al Campionato del Mondo XCO di Cairns, sabato 9 settembre. La 20enne bergamasca si è classificata 13a nella gara femminile under 23, a 6'37" dalla vincitrice Sina Frei. Equipaggiata con Methanol CV, la campionessa italiana di categoria è stata penalizzata da una caduta nel corso del secondo giro, mentre lottava per il quinto posto. Poche ore più tardi, nella gara maschile élite, Stephane Tempier si è classificato 15° con Methanol CV. La prova del francese è stata fortemente condizionata da un giro di lancio lento, seguito poi da una performance regolare dal punto di vista cronometrico, riuscendo a risalire diverse posizioni negli ultimi tre giri. Ventunesimo posto perMarco Aurelio Fontana con Methanol 29.1 FS, protagonista di una buona fase centrale di gara.

TEOCCHI: "PECCATO PER LA CADUTA, LOTTAVO PER IL QUINTO POSTO"
Chiara Teocchi è dispiaciuta per non essere riuscita a lottare per posizioni più prestigiose, malgrado le buone sensazioni e l'ottimo avvio: "La caduta mi ha condizionato, stavo andando forte. Ho perso qualche posizione - spiega la reginetta d'Italia, bronzo europeo nel Team Relay - e forse un po' di motivazioni. Il 13 è un numero stregato visto che già un paio di volte ai Mondiali avevo chiuso nella stessa posizione. Cercherò di far meglio il prossimo anno. E' stata una stagione di alti e bassi, ma sto accumulando esperienza che mi aiuterà ad affrontare al meglio l'ultimo anno da under 23. Sono pronta a stupire ancora".
Stephane Tempier

TEMPIER: “CIRCUITO OSTICO PER CHI DEVE RIMONTARE”

Tempier ha pagato un avvio lento: “Lo start non è stato dei migliori, sono scivolato indietro – racconta il francese, secondo assoluto in Coppa del Mondo XCO – e poi non sono riuscito a recuperare come avrei voluto. Il tracciato era stretto e non offriva molte occasioni per sorpassare, ho fatto il possibile. Speravo di poter lottare per una medaglia ma è andata così. Pazienza, resterà comunque una bella stagione. E non è ancora finita”.

FONTANA: "SPERAVO DI FARE DI PIU’"
Marco Aurelio Fontana si complimenta con la squadra per il lavoro svolto e al contempo prova a voltare pagina e guardare alle prossime sfide: "Abbiamo lavorato bene nel periodo passato qui a Cairns - dice il Prorider - arrivando alla gara nella miglior condizione possibile. Rispetto alla prima metà della stagione ho perso qualche posizione, ho dovuto stringere i denti e credo di aver offerto una buona prova. Certo, ci aspetta di più, e sono io il primo a volere di più, ma bisogna accettare il risultato con serenità e lavorare in vista della prossima stagione. Il pacchetto funziona bene, il team lavora benissimo e sono contento anche di questa nazionale, che è stata sfortunata".

LE BICI DEL TEAM
Bianchi equipaggia il team Elite-Under 23 con due modelli top di gamma in carbonio con geometria racing: la rivoluzionaria Methanol CV e la Methanol 29.1 Full Suspension. Lo Junior Team utilizza invece Methanol 29 SX.

 
    Condividi