Longo 5° alla «Hero» nonostante una foratura. Rebagliati ottimo 2° sul percorso di 60 km mountain bike news 2017

Home\Gf-Mx
Longo 5° alla «Hero» nonostante una foratura. Rebagliati ottimo 2° sul percorso di 60 km


La Wilier Force è stata tra le grandi protagoniste alla Hero Sudtirol
Dolomites di Selva Gardena, in Alto Adige, gara inserita nel prestigioso
circuito delle Uci World Mtb Marathon Series: i chilometri da
percorrere erano 86, 4500 i metri di dislivello.

Con Johnny Cattaneo fermo ai box a causa della recente operazione resa
necessaria per asportare un calcolo renale, la squadra del team manager
Massimo Debertolis ha trovato nell'altro capitano Tony Longo un degno
rappresentante nella gara altoatesina.


Il trentino del Primiero ha però dovuto fare i conti ancora una volta
con la sfortuna e ha comunque conquistato un onorevole quinto posto. Un
risultato arrivato al termine di una giornata chiusa non senza qualche
rammarico per Longo, vittima di una foratura quando era saldamente in
zona podio.

Il biker della Wilier Force ha forato lungo la discesa di Canazei,
mentre era terzo. «Il podio alla “Hero” sembra non voler proprio
arrivare – spiega Longo – Ho forato mentre ero terzo. Sono deluso, non
dalla prestazione ma dal piazzamento, che senza quell'inconveniente
sarebbe stato sicuramente migliore».


Ne è conferma il bel recupero di Longo che, dopo aver perso alcune
posizioni a causa della foratura, è riuscito a rimontare fino al quinto
posto, a meno di trenta secondi dal quarto posto dell'austriaco Uwe
Hochenwarter e a due minuti dal terzo classificato Daniele Mensi. Il
successo è andato a Juri Ragnoli in 4h29'30”, con Leonardo Paez secondo a
6'52”. Buona anche la prova anche per il friulano Diego Cargnelutti,
anch'egli impegnato nella marathon di 86 km, chiusa al quattordicesimo
posto.

Il podio, sfumato nella gara lunga, è arrivata sul percorso di 60 km
grazie a Marco Rebagliati, che ha tagliato il traguardo in seconda
posizione, mettendo in mostra ancora una volta un'ottima condizione.


Nelle fasi iniziali della gara, Rebagliati si è avvantaggiato assieme al
russo Dmitry Medvedev, con i due ripresi sul Campolongo da Bonelli e
Fontana. Medvedev ha perso successivamente contatto, mentre Rebagliati è
andato a giocarsi la vittoria con Klaus Fontana: il successo è andato a
quest'ultimo, che ha preceduto il portacolori della Wilier Force di 6”,
con Bonelli terzo a 51”. Nella stessa gara, bene anche l'under 23
altoatesino Michael Wohlgemuth, sesto classificato.


    Condividi
 NEWS  >>