L'esordiente Eleonora Ciabocco sul tetto d'Italia nel ciclocross mountain bike news 2017

Home\Ciclocross
L'esordiente Eleonora Ciabocco sul tetto d'Italia nel ciclocross

Anche le Marche figurano tra le regioni d’Italia protagoniste ai tricolori di ciclocross che si sono disputati a Roma all’interno dell’Ippodromo delle Capannelle per la regia organizzativa dell’Asd Romano Scotti con i bikers marchigiani che hanno messo in bacheca la bellezza di una vittoria e di un podio.
 
Quando sente profumo di campionato italiano, la polivalente e talentuosa Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink) si fa trovare sempre pronta all’appuntamento per lottare con le migliori cicliste in ambito nazionale.
 
Terza ai tricolori ciclocross di Silvelle e quinta ai campionati italiani su strada alle Terme di Comano nell’anno solare 2017 tra le esordienti di primo anno, l’anno nuovo per Ciabocco è iniziato col botto collezionando la vittoria numero 18 su 18 corse disputate nella categoria esordienti secondo anno.
 
Determinazione e caparbietà sono stati gli elementi chiave della prestigiosa conquista del tricolore avendo la meglio su Benedetta Brafa (Melavì Focus Bike) e Martina Sanfilippo (Rodman Pink Power: “Indossare questa maglia è un sogno che si realizza – ha commentato Eleonora Ciabocco, sorella del corridore under 23 Elia in forza alla Sangemini MG K Vis - al termine di una gara combattuta fino agli ultimi metri. Non pensavo di farcela su un percorso non adatto alle mie caratteristiche e per fare la differenza sulle dirette avversarie ho aspettato fino alla fine. Sono felicissima di questo risultato, la stagione di ciclocross è stata davvero straordinaria con il massimo dell’impegno e con l’apporto di tutta la mia squadra alla quale dedico la vittoria e ringrazio per il sostegno anche la mia famiglia, le persone che mi hanno fatto un gran tifo lungo il percorso, oltre a Giovanni Calvigioni e a Pierpaolo Pascucci”.
 
Una citazione a parte la merita Gabriele Torcianti perché ancora una volta la sfortuna si è accanita sul giovane corridore della Bici Adventure Team allontanandolo dalle zone alte della classifica in occasione della gara riservata agli allievi secondo anno: la rottura della catena 500 metri dopo la partenza, le braccia aperte in segno di resa, l’attesa a bordo strada per far passare il gruppo che filava a forte velocità, la corsa a piedi ai box, la bici di scorta e di nuovo via sui pedali per terminare la propria fatica (39° all’arrivo) con grande dignità e senza cedere al nervosismo.
 
Torcianti è stato l’esempio di come in un palcoscenico importante come il campionato italiano di ciclocross, conta la voglia di onorare la manifestazione e la tenacia nel non mollare anche se fuori dai giochi.
 
Oltre al tricolore di Ciabocco, altro protagonista in positivo è stato Lorenzo Cionna che è salito sul podio della gara élite sport arrivando a 13 secondi dal vincitore Leonardo Caracciolo (Centro Bici Team Terni) con la terza piazza ad appannaggio di Erik Paccagnella (Metallurgica Veneta-GT Trevisan).
 
Di rilievo anche i piazzamenti nella top dieci ottenuti da Giulia Quattrini (Club Ciclistico Corridonia – 8°donne juniores), Nicolas Samparisi (D'Amico Utensilnord – 8°élite), Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese – 4°master 2), Gianfilippo Raimondi (Team Co.Bo. Pavoni – 6°master 4), Moreno Ridolfi (Bici Adventure Team – 7°master 6), Sergio Micucci (Bici Adventure Team – 8°master 4) e Giorgia Simoni (OP Bike Porto Sant’Elpidio – 9°master 5).
 
Lontani dalla top dieci, obiettivo traguardo raggiunto per Barbara Modesti (Gruppo ciclistico Matelica – 17°esordienti primo anno), Anthoni Silenzi (OP Bike Porto Sant’Elpidio – 26°esordienti secondo anno), Manuel Moretti (Potentia Rinascita – 51°esordienti primo anno), Edoardo Mastrolorenzi (Team Cingolani – 59°esordienti primo anno), Leonardo Moretti (Potentia Rinascita – 76°esordienti secondo anno), Siro Stopponi (Gruppo Ciclistico Matelica – 36°allievi primo anno), Anton Tachynski (Gruppo Ciclistico Matelica – 56°allievi primo anno), Gianmarco Garofoli (Recanati Marinelli Cantarini – 20°allievi secondo anno), Federico Bracci (Scap Trodica di Morrovalle – 44°allievi secondo anno), Giovanni Schiaroli (Cycling Team Fonte Collina – 54°juniores), Sara Rossi (Team Di Federico – 12°donne juniores),  Emanuele Di Giovanni (D'Amico Utensilnord – 12°under 23), Marcello Merlino (D'Amico Utensilnord – 16°under 23), Alessio Pignocchi (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano – 27°under 23), Matteo Gambuti (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano – 29°under 23), Michele Salza (Team Co.Bo. Pavoni – 26°élite), Michele Minucci (Team Cingolani – 31°élite), Andrea Pasquarella (Team Co.Bo. Pavoni – 15°master 2), Fabrizio Sebastiani (Born to Win – 11°master 4), Davide Pignocchi (Pedale Aguglianese – 29°master 5) e Giampietro Cavallini (Team Co. Bo. Pavoni – 10°master 4).
 
I complimenti arrivano dal presidente del comitato regionale FCI Marche Lino Secchi e dal direttivo come giusto tributo al lavoro svolto dai dirigenti e dei tecnici che va ad accrescere il prestigio dell’impegno e dei traguardi ottenuti da tutti gli atleti partecipanti all’appuntamento tricolore di Roma.
    Condividi